Visualizza articoli per tag: misura psr

SOTTOMISURA 2.1 PSR SICILIA: FONDI PER SERVIZI DI CONSULENZA IN AGRICOLTURA

La sottomisura 2.1 ha una dotazione finanziaria di € 3.000.000,00. Tale budget di contributi e fondi perduti verrà ripartito al 50% tra Enti pubblici ed Enti privati.

 

La misura 2 - sottomisura 2.1 “Sostegno allo scopo di aiutare gli aventi diritto ad avvalersi dei servizi di consulenza” è attuata nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia 2014/2020 ed ha come obiettivo quello di fornire all’impresa, attraverso la consulenza, una soluzione tecnica concreta e puntuale in ambito agricolo volta a risolvere una specifica problematica aziendale.

SOGGETTI BENEFICIARI

I beneficiari sono i prestatori dei Servizi di consulenza “Organismi di consulenza”, dotati di una struttura adeguata, in termini di personale qualificato e regolarmente formato, nonché di esperienza, affidabilità nonché aggiornate capacità professionali, sia a livello teorico che operativo, a svolgere l’attività di consulenza sulle tematiche di interesse.

DESTINATARI FINALI

Gli imprenditori agricoli e forestali, i giovani agricoltori, i gestori del territorio, le PMI insediate nelle zone rurali. Gli agricoltori che vogliono usufruire di un servizio di consulenza devono essere in possesso del requisito di “agricoltori attivi” e controfirmare una Contratto di consulenza con l’Organismo di consulenza prescelto La priorità del servizio di consulenza va data ai beneficiari delle misure 3, 4, 5, 6, 8, 10, 11, 13, 15 e 16del PSR 2014/20.

Il destinatario del servizio di consulenza può aderire ad un solo progetto di consulenza pena l’esclusione da ogni beneficio e la conseguente riduzione del sostegno concesso agli Organismi di consulenza titolari dei progetti di consulenza cui lo stesso destinatario ha aderito.

SPESE AMMISSIBILI

Il costo unitario standard (UCS) comprendente:

1) la remunerazione del consulente;

2) le spese di viaggio sostenute dal consulente per recarsi all’azienda/impresa del destinatario finale;

3) le spese indirette/generali rappresentate dall’insieme dei costi indiretti, ovvero non attribuibili al singolo servizio di consulenza; rientrano in questa categoria le attività di coordinamento e amministrazione, le spese di manutenzione dei locali, gli affitti, ecc.

AGEVOLAZIONE

Il sostegno è concesso sotto forma di contributo in conto capitale pari al 100% delle spese ammesse e realizzate. Il costo massimo delle consulenze di base e/o specialistiche erogate ad ogni singola impresa non può superare il valore di 1.500,00 euro secondo il prospetto seguente:

Consulenza di base € 540,00 max

Consulenza specialistica € 960,00 max

La spesa ammissibile è calcolata sulla base del valore unico UCS individuato per l’identificazione della spesa ammissibile del servizio di consulenza è pari a €54,00/ora (IVA esclusa).

SCADENZA

16 Aprile- entro il 31 gennaio da individuare i consulenti e accreditare le sedi operative

DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse finanziarie stanziate ammontano a € 3.000.000,00 di cui € 1.815.000,00 di quota FEASR. Tale budget di €. 3.000.000,00 verrà ripartito al 50% tra Enti pubblici ed Enti privati.

Promotergroup S.p.A. sempre a supporto degli agricoltori che sono alla ricerca di un servizio di consulenza.

Per maggiori informazioni potete contattarci allo 0932/862613, inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o su www.promotergroup.eu/contatti

 

 misura psr 2.1 consulenza agricola

 

 

 

 

Pubblicato in NEWS