Visualizza articoli per tag: dl aiuti

Novità per le imprese italiane che partecipano a manifestazioni fieristiche internazionali di settore organizzate in Italia.

 

Il DL Aiuti (Articolo 25-bis “Disposizioni per favorire la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia”) prevede un contributo a fondo perduto, sotto forma di voucher, per le imprese italiane che vogliono partecipare a fiere internazionali di settore organizzate in Italia nel 2022. Gli eventi per cui è possibile beneficiare del contributo di 10.000 euro sono quelli inseriti nel calendario fieristico approvato dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome e che interessano diversi settori. Le imprese dovranno presentare, entro la data di scadenza del buono, l’istanza di rimborso delle spese e degli investimenti effettivamente sostenuti a partire dalla data del 16 luglio 2022 (data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto sopracitato) e fino al 31 dicembre 2022. Le fiere possono svolgersi fino a dicembre, ma il buono può essere richiesto entro il 30 novembre 2022 una sola volta da ciascun beneficiario, per il rimborso delle spese e dei relativi investimenti sostenuti per la partecipazione alle manifestazioni. Le imprese richiedenti devono avere sede operativa nel territorio nazionale. Il buono è rilasciato dal Ministero dello sviluppo economico, secondo l’ordine temporale di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse a disposizione della misura, pari a 34 milioni di euro. La richiesta del buono va fatta esclusivamente per via telematica, attraverso un’apposita piattaforma resa disponibile dal Ministero dello sviluppo economico, ovvero dal soggetto attuatore. Il rimborso massimo erogabile è pari al 50% degli investimenti effettivamente sostenuti dai soggetti beneficiari, fino ad un importo massimo erogabile di 10.000 euro.

A chi spetta il bonus

I soggetti beneficiari devono avere i seguenti requisiti:

  • sede operativa nel territorio nazionale;
  • iscrizione al Registro delle imprese;
  • autorizzazione a partecipare alle manifestazioni fieristiche internazionali;
  • spese e investimenti sostenuti o da sostenere per la partecipazione a una o più delle manifestazioni fieristiche internazionali di settore;
  • non essere sottoposto a procedure concorsuali e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  • non essere destinatario di sanzioni interdittive e di non trovarsi in altre condizioni previste dalla legge come causa di incapacità a beneficiare di agevolazioni finanziarie pubbliche;
  • non avere ricevuto altri contributi pubblici per le medesime finalità.

Al momento della presentazione della domanda, ciascun richiedente deve indicare:

  • un indirizzo di posta elettronica certificata valido e funzionante;
  • nonché le coordinate (IBAN) di un conto corrente bancario ad esso intestato.

Il Ministero dello sviluppo economico, ovvero il soggetto attuatore provvede al rimborso delle somme richieste entro il 31 dicembre 2022, sul conto corrente comunicato dal beneficiario.

Pubblicato in NEWS
Etichettato sotto