Giovedì, 01 Luglio 2021 13:16

EMPLOYEE BRANDING: FLAVIA DI CORRADO

 

 

Grinta, empatia e determinazione sono i tratti caratteristici di Flavia Di Corrado, Commerciale dell’Area Italia. Queste caratteristiche le permettono di portare avanti più situazioni contemporaneamente anche di settori diversi.

Conosciamo meglio Flavia

Flavia arriva in Promotergroup S.p.A. nell'ottobre del 2015. Dopo aver completato gli studi, la voglia di iniziare un nuovo percorso che fosse solo per lei l’ha spinta a fare un colloquio con la direzione che l’ha portata dopo qualche giorno ad iniziare la sua avventura all’interno dell’azienda. Si ritiene una persona responsabile, una di quelle nelle quali riporre fiducia. Il suo credere fortemente nel gruppo, nella realtà, nel lavoro di Promotergroup S.p.A. l’ha portata a considerare Promotergroup S.p.A. "casa". Tale considerazione è diventata un suo punto di forza professionale: presentare agli altri qualcosa in cui si crede fortemente è il primo passo che consente di mostrare all’esterno la giusta percezione ed immagine aziendale. Flavia ama viaggiare, ascoltare musica e sul suo comodino non deve mai mancare un bel libro da leggere. Le piace trascorre il tempo libero con la famiglia, gli amici davanti ad un buon bicchiere di Gin Tonic ed una buona tavola.

Raccontaci un aneddoto, una vicenda in particolare, in merito al tuo legame con Promotergroup

“Quando ho iniziato a lavorare qui, mi occupavo di altro. Ho commesso un grave errore che avrebbe avuto importanti conseguenze per la nostra società. È stato un errore evitabilissimo, se solo fossi stata più attenta. Dopo averne discusso con la direzione ed essendo a conoscenza della gravità ero pronta ad andare via. Loro dopo aver ampiamente discusso e dopo aver sottolineato che la distrazione non può far parte del nostro lavoro, mi hanno consigliato la soluzione e ce l'ho messa tutta affinché andasse tutto per il verso giusto! Da quel momento mi sono legata, senza alcun dubbio, alle persone che sono ai vertici. Ho sbagliato, ma mi hanno dato la possibilità di recuperare con loro a fianco. Ho capito che l'errore può accadere, ma che devi avere la soluzione e che le seconde possibilità esistono, ma te le devi saper guadagnare. Ho appreso che nella mia azienda valiamo in primis come persone, potrebbe sembrare scontata come cosa, ma non lo è. Ho imparato da quell'esperienza, ne ho fatto tesoro. Ovviamente avrei un libro da scrivere, in risposta a questa domanda, ma ho scelto di raccontarvi il primo, quello che mi ha segnata, quello che non dimenticherò mai!

Come vedi il tuo rapporto con l’azienda?

Flavia lavora in questa realtà da anni ma per lei è possibile comprendere la sua idea di Promotergroup S.p.A. solo vivendola. Per lei Promotergroup S.p.A. è una seconda famiglia, e non è una di quelle frasi fatte! La piena fiducia nel Presidente Gianni Polizzi, nelle sue capacità, nel suo vedere sempre oltre è alla base del rapporto che Flavia ha con l’azienda e che la porta a sentirla come se fosse un po' la sua. Per Flavia la fiducia reciproca è alla base.

Quali sono i tuoi sogni/obiettivi futuri?

“La nostra realtà è ormai consolidata; questo ci sta permettendo di crescere su tutto il territorio nazionale e io voglio essere l'artefice del prosieguo di tale crescita. Oggi già siamo consulenti di grandi realtà sparse su tutto il territorio, voglio che questo continui, che la nostra squadra cresca sempre di più. Alla nostra crescita, collego apertura uffici su varie regioni, comunque in quelle più strategiche e già questo percorso è iniziato, ma il mio desiderio è che la Promotergroup S.p.A. continui ad espandere la propria presenza in tutta Italia. Vi svelo una cosa, dietro la mia scrivania c'è la cartina dell'Italia, con delle bandierine nelle varie regioni dove oggi lavoriamo e dove abbiamo uffici, voglio una cartina piena di bandierine!”

Cambiamento

Il cambiamento per Flavia è insito nell'uomo. Esistere è cambiare e l'accettazione del cambiamento, il non opporsi ad esso per lei significa crescere ed evolversi.  Promotergroup S.p.A. ha influito parecchio sui suoi cambiamenti, sulla sua "evoluzione" personale e professionale. La donna che è diventata oggi, ambiziosa e testarda, deve molto anche a Promotergroup S.p.A.

“Una donna che oggi riesce a guardare oltre (ho il migliore maestro!), una donna che ha messo qui radici, ma alla quale sono state date due grandi ali che le consentono ogni giorno di mettersi in gioco, di sfidarsi e, perché no, di ottenere grandi risultati!”

Ci racconti il progetto più sfidante a cui hai partecipato?

“Sorrido. È un progetto ancora in corso! Qualche anno fa, Gianni Polizzi mi ha proposto di affiancarlo commercialmente per le aziende collocate fuori dalla Sicilia. Non nego che ho avuto timore, significava uscire dalla mia confort zone, ma allo stesso tempo avrebbe significato affiancare il migliore, imparare da lui e quindi ho deciso di seguirlo, ho scelto di cambiare, di rimettermi in gioco, di studiare ed affrontare questa nuova sfida, con l'impegno di non deludere chi ha puntato su di me. A parte questo sapete perché è sfida? Perché da una provincia più in giù di Tunisi, vai in ogni parte d'Italia, a presentarti, e far percepire il tuo valore e vi garantisco che noi più di altri dobbiamo dimostrare quanto, e soprattutto che valiamo. Questa è la sfida più importante per me, continuare in quello che sto facendo, migliorarmi sempre e non deludere chi ha creduto in me”.

Letto 1531 volte Ultima modifica il Giovedì, 01 Luglio 2021 13:33