Giovedì, 10 Giugno 2021 13:23

EMPLOYEE BRANDING: FRANCESCO RICUPERO

 

Precisione, puntualità e organizzazione del lavoro sono i tratti caratteristici di Francesco, Consulente tecnico Area Sicurezza sul Lavoro e Certificazioni No Food, che gli permettono di lavorare anche sotto stress e/o a ritmi elevati, senza compromettere la qualità delle performance.

Francesco è un Tecnico della Prevenzione negli Ambienti e Luoghi di Lavoro e docente formatore qualificato in materia di salute e sicurezza ai sensi del D.I. 6 marzo 2013. Si occupa di consulenza alle aziende al fine di conformarsi agli obblighi cogenti, in materia di salute e sicurezza sul lavoro, assumendo anche l’incarico di R.S.P.P. esterno, oltre che finalizzata all’adeguamento agli standard di certificazione sulla sicurezza sul lavoro, ai sensi della UNI ISO 45001:2018; svolge il ruolo di formatore per tutti i corsi cogenti sulla sicurezza sul lavoro, nonché di Responsabile dei Progetti Formativi per gli enti di formazione accreditati che collaborano con Promotergroup S.p.A.. Recentemente ha iniziato a svolgere il ruolo di Asseveratore di sistemi di gestione in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Grazie al suo background professionale Francesco mette le sue competenze a servizio dei clienti e dei colleghi. Sicuramente, le esperienze, come tirocinante prima e come collaboratore successivamente, presso gli enti deputati alla vigilanza in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (AUSL Reggio Emilia, Servizio Igiene Pubblica e Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro, ASP Ragusa presso il medesimo Servizio), lo hanno aiutato ad acquisire maggior consapevolezza circa l’approccio dell’organo di vigilanza durante i controlli ispettivi e consentito di accrescere le competenze per poter svolgere al meglio l’attività di consulenza.

Conosciamo meglio Francesco

Francesco arriva in Promotergroup S.p.A. nell’estate del 2016, tramite una referenza, a poco più di un anno dal conseguimento della laurea in Tecniche della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro e a seguito di un breve periodo in cui ha svolto la libera professione. In questa occasione ha avuto l’opportunità di conoscere Gianni Polizzi, oggi presidente di Promotergroup S.p.A. che gli ha parlato della realtà Promoter (all’epoca Consorzio Promotergroup), delle attività svolte e dei servizi erogati, oltre che dei progetti di crescita dell’azienda: ne rimase da subito affascinato.  In Ottobre dello stesso anno Francesco ha fatto il colloquio formale con la Direzione Aziendale, a seguito del quale ha avviato un periodo di collaborazione come tirocinante della durata prevista di 6 mesi: dopo poco più di 3, l’azienda ha deciso di interrompere il periodo di tirocinio e farlo entrare in pianta stabile in organico, dimostrando da subito di credere nelle sue potenzialità e premiando l’impegno profuso fin dal primo giorno di lavoro.

Francesco non si definisce uno sportivo ma è comunque un grande appassionato di sport: segue particolarmente il calcio, che è un po’ lo sport di famiglia (suo padre ha giocato come calciatore professionista per diversi anni, entrambe le sue sorelle maggiori hanno praticato futsal a livello agonistico, anche nella massima serie nazionale, una di loro anche annoverando una presenza nella rappresentativa nazionale), nonostante Francesco non lo abbia mai praticato a livello agonistico. Oltre a seguire diversi altri sport, quali Formula 1 o motociclismo, Francesco ama tantissimo leggere, in particolare è appassionato di romanzi storici. Nel tempo libero ama stare semplicemente in famiglia o con gli amici, che definisce come la miglior ricetta per staccare dalla routine lavorativa quotidiana e per stare bene.

Raccontaci un aneddoto, una vicenda in particolare, in merito al tuo legame con Promotergroup

 “Ricordo con particolare soddisfazione un sopralluogo ispettivo congiunto da parte delle forze dell’ordine e del servizio S.Pre.S.A.L., nell’anno 2018, su un’azienda cliente che seguo da diversi anni e per la quale ho assunto il ruolo di R.S.P.P. esterno, finalizzato non solo alla verifica della conformità alla normativa vigente in materia di sicurezza sul lavoro, ma anche al contrasto del caporalato: grazie alle disposizioni impartite all’azienda ed alla presa in carico delle stesse da parte del Datore di Lavoro, non solo il controllo ispettivo è andato a buon fine (evitando sanzioni amministrative e penali), ma addirittura l’esito dello stesso fu citato in diverse testate giornalistiche locali, elogiando la virtuosità dell’azienda ispezionata: di sicuro quanto di più gratificante possa esserci non solo per l’azienda, ma di riflesso anche per il professionista che svolge attività di consulenza e per Promotergroup S.p.A. stessa”.

Come vedi il tuo rapporto con l’azienda?

Per Francesco Promotergroup S.p.A. è una continua opportunità di crescita a livello professionale: ogni giorno ha la possibilità di confrontarsi e collaborare, sia direttamente che indirettamente, con i migliori professionisti del settore, di interfacciarsi con aziende clienti strutturate e di un certo livello, cosa che difficilmente potrebbe avvenire in altre realtà del territorio, se non del Sud-Italia.

“Dal mio ingresso in azienda anche la crescita dell’azienda, contestualmente, è stata esponenziale, motivo per cui sono orgoglioso di poter contribuire ai successi e traguardi raggiunti, che ritengo siano non solo per il gruppo di lavoro o per Promotergroup S.p.A., ma anche per l’intero territorio. L’azienda è attentissima alle esigenze dei propri dipendenti e della collettività, essendo una Benefit Corporation: l’atmosfera che si respira in ufficio consente di lavorare bene, ottimizzare le prestazioni dei singoli e del team e di arrivare agli obiettivi prefissati. Lavoro qui da quasi 5 anni ma è come se ci lavorassi da una vita”.

Quali sono i tuoi sogni/obiettivi futuri?

“L’obiettivo, sia personale che professionale, è sicuramente quello di diventare ancor più un punto di riferimento per il settore sicurezza all’interno di Promotergroup S.p.A., unitamente alla realizzata crescita professionale di tutto il team di settore. Ovviamente, il fine ultimo rimane sempre quello di promuovere sempre più la cultura della sicurezza in azienda e rendere quanto più consapevoli possibili le aziende dell’importanza della prevenzione: nel 2021 non è ammissibile il numero di morti bianche che continuiamo a registrare nel nostro paese! Mi piace, inoltre, sottolineare come, ad oggi, stia contribuendo attivamente, per quanto di mia competenza, alla ottimizzazione dei processi, in collaborazione con la nostra (preziosissima) controller di gestione: se è vero che l’attività di consulenza non è propriamente standardizzabile, tramite una puntuale raccolta dati, un lavoro di reporting puntiglioso ed il rispetto delle procedure riusciremo a raggiungere la overperformance progressivamente in riferimento al rispettivo anno precedente.”

Cambiamento

Spesso molti di noi vedono il cambiamento come un salto nel buio, come qualcosa che possa farci perdere le certezze su cui si basa il nostro vivere quotidiano, a tutti i livelli; in realtà per Francesco il cambiamento, se approcciato con spirito propositivo, è sinonimo di crescita, consente di mettersi in gioco con sé stessi e con l’esterno, ci dà la possibilità di tornare ad emozionarci. Il cambiamento è vivere. Gli anni in Promotergroup S.p.A. hanno sicuramente comportato un cambiamento sostanziale alla vita di Francesco: in primis ha acquisito maggiore consapevolezza su ciò che vale e che può offrire; in secundis, gli ha ovviamente dato la possibilità di svolgere il lavoro che ama nella sua terra, ergo di realizzare i suoi progetti di vita. 

Il cambiamento fa parte della vita di Francesco anche a livello professionale: “in Promotergroup S.p.A., se non riuscissimo ad evolverci e reinventarci, a stare sempre al passo con la normativa e con il mutamento del contesto socio-politico, difficilmente saremmo competitivi ai livelli che ci competono e che ci consentono, come azienda, di essere un esempio anche a livello nazionale; ciò fa sì che il mio lavoro sia assolutamente dinamico e stimolante”.

Ci racconti il progetto più sfidante a cui hai partecipato?

“Durante il periodo di emergenza sanitaria, all’inizio dello scorso anno, ci siamo trovati a dover assolvere, per gran parte dei nostri clienti che hanno continuato regolarmente lo svolgimento dell’attività lavorativa (essendo il target medio del comparto di appartenenza corrispondente a quello agroalimentare e, comunque, rispondente alla categoria di attività di prima necessità, ergo non colpite dai decreti interdittivi), contemporaneamente e con la medesima celerità, alle richieste di indicazioni circa le misure tecniche, organizzative, procedurali, per poter continuare a lavorare in sicurezza.

Considerato il periodo di contestuale incertezza anche da un punto di vista normativo, insieme al team di lavoro siamo riusciti ad elaborare non delle semplici procedure, ma un vero e proprio modello di sistema di gestione dell’emergenza Covid, declinato per rispettiva specificità aziendale di ogni azienda cliente; è stato il periodo più duro e stressante da un punto di vista lavorativo, specie dovendo essere sempre al passo con una normativa nuova ed in constante evoluzione, ma anche il più ricco di soddisfazioni, in quanto siamo stati capaci, per certi versi, anche di anticipare le disposizioni delle autorità governative in termini di misure  di contenimento ed abbiamo, allo stesso tempo, avuto riscontri positivi da parte dell’organo di vigilanza in occasione di controlli ispettivi mirati alla verifica del rispetto delle misure di contenimento, presso diversi nostri clienti appartenenti ai più svariati comparti; in aggiunta, grazie agli introiti del servizio offerto, abbiamo in buona parte ammortizzato le perdite, in termini di fatturato, dovute alla sospensione delle attività per alcuni settori aziendali di Promotergroup S.p.A..

Il fiore all’occhiello per la nostra attività di supporto alle imprese, finalizzata al contrasto del rischio da esposizione a Covid-19, è senza dubbio il protocollo Saniprom”.

Letto 948 volte Ultima modifica il Giovedì, 10 Giugno 2021 13:32